pro sport

Analisi del passo

Nel corso degli ultimi anni, nel settore della riabilitazione si sta avendo una considerevole crescita per quanto riguarda l’uso di sistemi avanzati e di innovazioni tecnologiche. La combinazione di tecniche innovative e strumenti all’avanguardia hanno permesso di arricchire ed integrare i tradizionali metodi di valutazione del movimento e, in molti casi, hanno fornito informazioni ed indici di grande utilità nella scelta dei percorsi terapeutici da seguire. Lo studio della alterazione posturale e motoria costituisce un settore biomedico in forte espansione e di grande interesse dal punto di vista clinico, in quanto la postura ed il movimento sono il risultato dell’interazione di tre principali sistemi fisiologici: il sistema nervoso, il sistema muscolo-scheletrico ed il sistema sensoriale. L’analisi fatta su pazienti con problemi motori può dare informazioni molto importanti per la diagnosi di una particolare patologia a carico di uno dei sistemi coinvolti e del suo evolversi nel tempo.

Un comportamento particolarmente significativo della situazione motoria del paziente è la camminata, movimento molto complesso che vede coinvolte sinergicamente diverse articolazioni e risultato di interazioni estremamente raffinate tra i diversi muscoli e le diverse articolazioni. Per questo motivo l’analisi del cammino, ovvero la Gait Analysis (GA), è di fondamentale importanza e ha come obiettivo fornire al clinico informazioni quantitative dettagliate in grado di caratterizzare la deambulazione di un soggetto patologico. Mediante questa analisi si ha la possibilità di definire, attraverso l’uso di apparecchiature sofisticate, integrate tra di loro, il pattern deambulatorio del soggetto in esame.

Essa consiste nella rilevazione tridimensionale di grandezze cinematiche (spostamento nello spazio, velocità e accelerazione), dinamiche (analisi delle forze coinvolte nel movimento) ed elettromiografiche (muscoli attivati nel movimento) durante l’esecuzione di un gesto motorio in modo da monitorare il movimento del paziente e di misurare quantitativamente aspetti della deambulazione che diventano fondamentali nella valutazione della sua limitazione funzionale.

Grazie ad alcune sue importanti proprietà, quali la non invasività e la tridimensionalità dei dati forniti, essa si pone come fondamentale strumento di indagine nell’analisi del movimento umano. In dettaglio questo lavoro di tesi consiste innanzitutto in una descrizione delle apparecchiature che compongono un laboratorio di Gait Analysis e della modalità di svolgimento di una prova di acquisizione dati.

Successivamente è stata presa in considerazione l’attivazione muscolare durante la deambulazione, andando a confrontare i dati di letteratura con dati ottenuti da prove sperimentali. Ma il vero obbiettivo è stato quello di mettere a confronto dati sperimentali prendendo in considerazione gruppi diversi. In questo caso sono stati messi a confronto soggetti ritenuti sani (senza deficit motorio) con soggetti sottoposti ad intervento di artroprotesi del ginocchio, ottenendo buoni risultati su cui esprimere delle conclusioni.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *